New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)

[Presentata ieri la Fiera del Melo in arrivo per il Ponte del 2 giugno.]

30
Mag 2017

Presentata ieri la Fiera del Melo in arrivo per il Ponte del 2 giugno.

 

Presentata ieri in conferenza stampa in Sala Rossa a Palazzo dei Priori la seconda edizione della Fiera del Melo alla quale hanno partecipato: Michele Fioroni – Assessore Marketing Territoriale di Perugia, Luca Gammaitoni – Presidente Fondazione POST
, Carlo Baccarelli – Resp. Comunicazione Gruppo Grifo Agroalimentare
, Giusy Manzo – Co founder Bebuù
 e Marco Pedercini – Owner Città del Sole Perugia.

Foto Marco Giugliarelli

L’iniziativa è in linea con quanto il Comune di Perugia ha intrapreso  – ha detto l’Assessore al marketing territoriale dell’ente Michele Fioroni– A Perugia, infatti, il gap digitale non è tanto infrastrutturale, quanto di competenze. Il nostro obiettivo deve essere innalzare la qualità ed estendere le competenze digitali a tutte le fasce d’età e ai soggetti svantaggiati. Solo così, –ha proseguito Fioroni- possiamo alimentare la nostra creatività, fattore che ci fa essere competitivi in termini di manifattura, ma che stiamo perdendo proprio per la nostra incapacità di innovarci dal punto di vista digitale.”

Foto Marco Giugliarelli

“La Fiera del Melo – ha detto Luca Gammaitoni, Presidente Fondazione POST – è molto più di un evento: dietro alla Fiera c’è un momento di incontro, che il web rende già possibile, tra artigianato e scienza. La rete ed eventi come la Fiera del Melo rendono possibile lo scambio fra questi due saperi e permette a chi solitamente è consumatore di diventare produttore. Un evento messo in piedi con quelle che sono le nostre poche risorse e con la grande passione che ogni giorno lo staff del POST mettono nel loro lavoro”.

Foto Marco Giugliarelli

“Nel programma di promozione del Partenariato – ha commentato Carlo BaccarelliMercatoKm70.zero non poteva mancare la “Fiera del Melo”. Il rapporto di collaborazione con il POST si consolida in una partnership volta alla promozione dei prodotti del territorio e ai mercati di prossimità, nell’ambito di un progetto in cui la sana alimentazione e il trasferimento di valori legati al benessere quotidiano si identificano con il prodotti del Gruppo Grifo Agroalimentare, della Fattoria Capanne e dell’azienda agricola il Frutteto e in cui il Comune di Perugia – facendosi promotore dell’iniziativa – ha fatto da apripista per altre realtà del territorio. Dobbiamo rimarcare ancora una volta che tutto questo è stato possibile grazie alla Regione dell’Umbria che tramite la misura 16 del piano di sviluppo rurale ha messo a disposizione del partenariato le risorse economiche per lo sviluppo del progetto di promozione dei prodotti agroalimentari del territorio entro i 70 Km dal capoluogo perugino. Partner prezioso dell’evento il Comune di Perugia”.

Foto Marco Giugliarelli

Bebuù – spiega Giusy Manzo in diretta Skype – è un luogo “magico” dove far incontrare coloro che hanno ricevuto il dono del “saper fare handmade” con coloro che, pur non avendolo ricevuto, non vogliano rinunciare ad un prodotto unico, originale, personalizzato, realizzato e pensato per il proprio bambino! Nato nel 2015, dopo l’arrivo della seconda figlia e grazie al supporto di mio marito, esperto nel settore informatico, Bebuù è stata la risposta alle mie ricerche di prodotti unici per i miei figli. Oggi nel mondo dell’handmade non ci sono più le nostre nonne, chine a filare vicino al camino, ma un esercito di donne giovani -prevalentemente- che pur dedicandosi a lavori tradizionali, hanno acquisito un approccio innovativo grazie soprattutto alle nuove tecnologie e ai nuovi mezzi di comunicazione.”

Foto Marco Giugliarelli

“Se abbiamo sposato un progetto come quello della Fiera del Melo – conclude Marco Pedercini della Città del Sole Perugia – è perché questo evento è la risposta al quesito che spesso noi ci poniamo su cosa possa realmente fare il gioco per un bambino e una bambina e non viceversa. Una risposta concreta alla quale abbiamo voluto partecipare attivamente con la realizzazione a misura di bambino proprio perché noi crediamo che la città di Perugia possa crescere a misura di bambino e famiglie”.

Foto Marco Giugliarelli

Perché una Fiera di artigianato in un museo della Scienza?
Perché scienza e tecnologia, la cui diffusione è alla base di luoghi dinamici di incontro e confronto come il Post, oggi sono mezzi fondamentali per dar vita ad un artigianato moderno, che pur rispettando tradizioni e abilità manuali, si reinventa grazie proprio al supporto che le nuove tecnologie sono in grado di fornire. Si generano così nuove forme di creatività e nuovi prodotti in vista di un miglioramento della qualità della vita.

 

Foto Marco Giugliarelli

Vi aspettiamo il 2, 3 e 4 giugno!

 

Scarica il comunicato qui

Scopri il programma qui